Seleziona una pagina

Gnatologia: una bocca “malata”
può contribuire ad una postura scorretta

Un’alterata posizione dei denti con conseguente chiusura anomala della bocca può contribuire a creare alterazioni  della postura che possono  accompagnarsi all’insorgere di mal di schiena, tensioni muscolari e dolori articolari. L’ortognatodontista è uno specialista della “chiusura “ dei denti, dei movimenti della mandibola e dei muscoli che permettono questi spostamenti.

Riusciamo ad aprire la bocca, masticare, deglutire, ridere sbadigliare e parlare grazie all’articolazione temporo-mandibolare, la cosiddetta ATM, localizzata davanti all’orecchio e che, proprio come qualsiasi altra articolazione del nostro corpo (ginocchio, spalla ecc.) può “ammalarsi“ se non riesce a funzionare in maniera corretta. Una visita accurata di gnatologia (della funzionalità articolare e muscolare) può aiutare a prevenire problemi anche invalidanti in futuro.

Cos’è l’Ortognatodonzia?

L’ortognatodonzia (a volte erroneamente indicata come gnatologia) studia la chiusura dei denti (occlusione) e la funzione masticatoria, quindi muscoli e articolazione, e si occupa delle cure da attuare per ripristinare una condizione ideale, quando possibile, o comunque una condizione di stabilità ed equilibrio che permetta al paziente una normale vita di relazione. I muscoli della bocca sono strettamente correlati a quelli della testa e del collo ecco perchè una loro alterata funzione può portare ad una serie di complicanze funzionali, non solo dell’organo in questione, ma anche di altri apparati come quello locomotore (posturale), uditivo e visivo. Dolore al collo o al viso, difficoltà ad aprire o chiudere la bocca, inspiegabili cefalee, disturbi dell’udito o problemi posturali e muscolari, sono solo alcune delle problematiche che possono collegarsi ad un’alterata funzione masticatoria. Fondamentale però è sottolineare come tensioni muscolari esagerate (comunemente conosciute come bruxismo) siano controllate dal sistema nervoso centrale (cervello) e come tali non dipendenti o risolvibili mediante cure odontoiatriche che possono però aiutare a ridurne i danni.

Gnatologia e sintomi da tenere sotto controllo

Se soffri di questi sintomi, contattaci e scopri cosa possiamo fare per te:

Q

Mal di testa ricorrenti

La tensione temporomandibolare  può causare molto spesso  emicranie, importanti campanelli d’allarme.

Q

"Click" della mandibola

Fastidiosi rumori durante apertura e chiusura della bocca.

Q

Tensione muscolare

Sensazione ricorrente di tensione muscolare sia a riposo che aprendo e chiudendo la bocca.

Q

Sfregamento dei denti

Serramento o sfregamento dei denti di giorno o di notte.

Q

Dolori cervicali, dolori muscolari alla schiena

Molto spesso, il bruxismo crea dolori a cascata che interessando la cervicale fino ai muscoli della colonna.

Q

Vertigini e acufeni (fischi, suoni fastidiosi nelle orecchie)

In casi più rari, la sensazione di vertigine è un sintomo da tenere sotto controllo.

Le malocclusioni

Se le arcate dei denti non combaciano correttamente si possono creare squilibri nel funzionamento della muscolatura masticatoria. L’organismo tende a compensare questa situazione con un meccanismo automatico di adattamento interessando, a cascata, anche muscoli di altre zone del corpo. Questo “effetto domino” può causare scompensi che, in determinate situazioni e particolari pazienti, possono determinare dolori alla colonna vertebrale, dolori cervicali o lombari, vertigini, mal di testa, blocchi dell’articolazione stessa. In queste situazioni è indispensabile, nel pieno interesse del paziente, una collaborazione interdisciplinare tra ortognatodontista, fisiatra, fisioterapista, osteopata e posturologo.

Bruxismo

Il Bruxismo è un’attività dei muscoli masticatori che si può verificare durante il sonno ma anche durante la veglia con o senza contatto dei denti. Generalmente non si ha coscienza di questa attività che può o meno determinare un’abrasione e un’usura dei denti indebolendoli. Poichè si può verificare tensione muscolare anche senza contatto dentale se nessuno dei vostri cari ha avvertito strani rumori notturni non significa che sicuramente non siate bruxisti, per questo non bisogna sottovalutare i fastidi/dolori mandibolari o mascellari del mattino o i disturbi legati all’elevata sensibilità dei denti a caldo e freddo. La riduzione di questa iperattività muscolare è molto difficoltosa e prevede interventi a diversi livelli da parte di vari specialisti. Non esiste nessun trattamento odontoiatrico in grado di “eliminare “ il bruxismo ed il “famoso” bite (dispositivo mobile in resina dura realizzato su misura) serve solamente per mettere a riposo le fibre muscolari stanche dal superlavoro fatto e per evitare l’aggravarsi dell’usura dentale ove presente.

Prenota la tua visita

Contattaci per prenotare la tua valutazione clinica. Ci prenderemo cura della tua salute orale, per ottenere il sorriso che hai sempre desiderato!

Prenota
la tua visita

Contattaci per prenotare la tua valutazione clinica! Ci prenderemo cura al meglio della tua salute orale, per ottenere il sorriso che hai sempre desiderato. Il nostro Studio prevede che il costo della tua prima visita venga sottratto dal preventivo accettato.